Categoria: stress

Perché assistiamo ad un aumento del clima di ansia e di paura nella nostra società moderna?

L’ansia è sempre esistita e rientra nella gamma delle emozioni provate dall’essere umano in ogni epoca. E’ un’emozione utile come del resto tutte le altre emozioni provate dagli esseri umani. Eliminarla completamente risulta impossibile e non sarebbe neanche adattivo. Tuttavia la sua riduzione quando diventa eccessiva è necessaria per consentire all’individuo di riappropriarsi delle sane abitudini e del proprio benessere psicofisico.

Perché assistiamo a un aumento del clima di ansia e di paura nella nostra società moderna?
Perché viviamo in questo clima? Cosa succede?

La società attuale ci impone un tipo di vita frenetico e richiedente sottoponendoci ogni giorno a continue pressioni che ci caricano fisicamente ed emotivamente innalzando il nostro livello di stress.
Pensiamo solamente a tutte le notizie di disastri naturali ed eventi di cronaca nera da cui veniamo quotidianamente bombardati attraverso i mezzi di comunicazione e che possono anche essere facilmente approfondite tramite internet…

A queste informazioni negative si aggiungono, poi, gli eventi stressanti a cui tutti siamo esposti. Ciascuno di noi, infatti, si confronta ogni giorno con l’alto numero di richieste che la famiglia, il lavoro e la società pongono in diverse sfere della vita e che contribuiscono ad aumentare il carico di stress individuale.

Ad esempio, una donna deve pensare, con un carico maggiore rispetto agli uomini, ai figli, alla casa, alla famiglia d’origine, e anche al lavoro. Questi stress non sono solo per le donne. Gli uomini, ad esempio, potrebbero sentire maggiormente le pressioni di carriera, la perdita del posto di lavoro in una società così precaria da questo punto di vista.

Sia per i maschi che per le femmine gli stress possono, dunque, essere tanti, diversi, alcuni condivisi, come ad esempio il tempo e le energie richieste per andare a lavoro, ma quello che è certo è che il carico è grande per tutti e due.
Tutto questo ha un impatto sul nostro stile di vita non sempre salutare che predispone l’organismo ad una maggiore vulnerabilità all’ansia.

L’alimentazione squilibrata, l’assunzione di sostanze eccitanti come droghe, alcool e caffeina, il tempo trascorso in auto per raggiungere il posto di lavoro, gli eventi traumatici, la vita quotidiana e, soprattutto, la qualità del sonno non sempre positiva ma spesso disturbata, incidono in modo significativo sui sintomi ansiosi.

Tutti noi nasciamo con un livello di ansia basale che può innalzarsi all’aumentare del livello dello stress. Più siamo sotto stress più aumenta l’ansia fino a raggiungere una soglia, oltre la quale, possono verificarsi veri e propri attacchi di panico.

Cosa possiamo fare per mantenere un livello di ansia che sia funzionale?
Innanzitutto diventare consapevoli delle situazioni che possono essere state nell’ultimo anno o nel presente fonte di stress. Inoltre prestare attenzione, senza giudicarsi, al proprio stile di vita, alla propria alimentazione alla qualità del proprio sonno. Per risolvere un problema il primo passo è averne consapevolezza.

L’ansia, può diventare una nostra alleata, in fondo è un campanello d’allarme che ci avvisa che il nostro modo di vivere non è funzionale al nostro modo di essere.

I ricordi che profumano: nulla sveglia un ricordo quanto un odore!

Un odore, un profumo appena sentito, riesce a risvegliare ad anni di distanza dettagli ed emozioni connesse a quel profumo. …

La Psicoterapia: un emozionante viaggio alla scoperta di noi stessi.

L’obiettivo più importante della psicoterapia è che il paziente possa comprendersi come individuo e possa realizzare …

Una storia di resilienza: l’ostrica e la perla.

La morte di una persona cara, la perdita del lavoro, una malattia o un incidente sono vissuti che possono alterare gli equilibri …